by
9 aprile 2011
tags: ,

Genitori adottivi a Casa Thevenin

Nei locali di Casa Thevenin trova ospitalità un gruppo di famiglie adottive che da anni si incontra regolarmente in un contesto di sostegno alla genitorialità adottiva.
L’origine di questo gruppo risale a qualche anno fa quando alcune coppie hanno svolto insieme il percorso di preparazione all’adozione; successivamente all’arrivo dei figli è stata loro offerta la possibilità di continuare a lavorare in gruppo per confrontarsi, formarsi come genitori e condividere la propria esperienza. Il gruppo originario è nel tempo cresciuto con l’ingresso di altri genitori che vivono l’esperienza adottiva ed attualmente è costituito da circa 15 famiglie.

Da due anni Casa Thevenin ha messo a disposizione di queste famiglie un mini appartamento accogliente, riservato e ben arredato; inoltre è a disposizione del gruppo una stanza dove i figli possono stare a giocare con una baby-sitter mentre i genitori lavorano insieme. Obiettivo degli incontri è offrire un’opportunità di confronto e crescita tra genitori in un contesto di sostegno e condivisione, nella riservatezza e nel rispetto di ognuno e di ogni storia, nella convinzione che l’esperienza di ogni genitore è un valore da condividere e può essere un dono per tutti nella reciprocità.
Gli incontri sono mensili e si svolgono di norma di sabato o di domenica pomeriggio; sono guidati da Rossana Ragonese e Lelia Della Scala, diplomate in Consulenza Familiare con formazione specifica sulla genitorialità adottiva ed iscritte all’Aiccef (Albo dell’Associazione Italiana dei Consulenti Coniugali e Familiari); la presenza nel gruppo del Consulente Familiare favorisce la comunicazione e la promozione delle risorse personali e garantisce, nella restituzione di quanto il gruppo ha elaborato, la scientificità del sostegno alla genitorialità.

Queste le date ed i temi dei prossimi incontri che si svolgeranno a Casa Thevenin dalle 16.00 alle 18.00:

  • domenica 17 aprile: “Il mondo amicale e le relazioni con il gruppo dei pari”
  • sabato 14 maggio: “Le risorse dei genitori”
  • 11 o 12 giugno: (tema da definire) con cena

Il gruppo di famiglie si è recentemente costituito in Associazione Culturale denominata “per Talèa”. La talea, che è una forma di innesto e riproduzione delle piante, rappresenta la speranza che una pianta emetta nuove radici e nuove gemme grazie alla capacità rigenerativa presente nelle radici e gemme originarie; “per Talea” è quindi una metafora della famiglia adottiva che è costituita da persone che vivono arricchite di un innesto, di gemme che nascono su ferite; infatti ogni ferita può dare origine ad un legame molto forte.

Per ulteriori informazioni: rossana.ragonese@gmail.com

Commenti dei lettori

Lascia il tuo commento:

Sii educato ed in tema. Mostra chi sei con un Gravatar (vai qui per sapere di cosa si tratta). È richiesta la tua email, ma non sarà mostrata a nessuno.



  

Per inviare devi cliccare "anteprima" (per rivedere il tuo messaggio ed eventuali errori) e poi "invia".